Homepage

NEWS & EVENTS

view photogallery
21/5/2012
L’Arena Elite Team alla ricerca della gloria Europea

Tolentino, 21 maggio 2012 – Prendono avvio oggi, nella città ungherese di Debrecen, i Campionati Europei di nuoto 2012 che, fino, a domenica 27, vedranno scendere in vasca numerosi campioni già in possesso o ancora in cerca della carta olimpica. Il focus sulla preparazione per le prossime Olimpiadi di Londra dovrebbe condizionare la partecipazione dei migliori nuotatori d’Europa, ma si prevede anche la presenza di molti campioni, in carica o passati, che prenderanno parte all’evento sia per misurare i propri progressi verso le Olimpiadi sia per conquistare prestigiose medaglie ed ambiti titoli europei. Tra questi, vi sarà un numero consistente di membri dell’Elite Team di Arena, global brand di waterwear.

Daniel Gyurta, che nuoterà nella sua patria, in Ungheria, ha fermamente intenzione di difendere il suo titolo nei 200m rana, ma ammette che i suoi principali obiettivi sono rivolti alle Olimpiadi. "Tutto è incentrato sulle Olimpiadi e gli ultimi quattro anni del mio piano di allenamento sono stati programmati per una vittoria olimpica. La mia preparazione sta andando bene. Ho fatto alcune piccole modifiche e messo a punto qualche perfezionamento, ma non voglio svelare altro". Gyurta considera i Campionati Europei come una delle fasi di preparazione per le Olimpiadi," per avere qualche riscontro e capire a che punto sono e dove ho bisogno di migliorare” e non vede l’ora di gareggiare: “Mi piace molto la città di Debrecen, con la sua splendida atmosfera ed è bello competere davanti al pubblico di casa. Mi piacerebbe provare a registrare il mio miglior tempo, ma dovrei fare delle grandi gare sfidando una concorrenza forte e agguerrita ".

L’attuale campionessa svedese nei 100m farfalla Sarah Sjöström non difenderà il suo titolo, ma si concentrerà piuttosto sui 50m farfalla, sui 100m stile libero e sulla staffetta 4x100m stile libero (in cui ha vinto un bronzo agli Europei di Budapest del 2010). In merito alla sua preparazione olimpica, Sarah si dichiara ottimista: "La mia tecnica è migliorata sia nello stile libero che nella farfalla. Ho ancora alcune cose da migliorare, ma sono sicura di avere ancora tempo!". Le sue aspirazioni per le Olimpiadi sono ambiziose, ma rapportate alla realtà: "Credo che vincere delle medaglie in 3 gare sarebbe il massimo che potrei fare, ma, naturalmente, vincere tre ori sarebbe un sogno!".

Il campione ungherese in carica nei 200m e 400m IM Laszlo Cseh spera "di competere molto bene davanti al mio pubblico di casa, di fare del mio meglio e di provare a nuotare avvicinandomi ai miei tempi migliori". Sui suoi programmi di preparazione per le Olimpiadi afferma: "Gli allenamenti stanno andando bene. Stiamo cercando di inserire alcuni nuovi elementi e miglioramenti, per essere più veloce e più forte. Mi piacerebbe davvero vincere una medaglia d'oro (a Londra), per battere gli americani. Questa sarà la gara più dura della mia vita, ma sento che in qualche modo posso avere successo ".

A Debrecen il tedesco Paul Biedermann spera "di difendere il mio titolo nei 200m stile libero e di raggiungere un piazzamento nei 400m stile libero." La sua preparazione olimpica sta andando "molto bene" e le sue speranze per Londra sono "di nuotare una gara perfetta".

Il serbo Milorad Cavic, argento olimpico nei 100m farfalla, è decisamente schietto nell’affermare che” vincere medaglie in ogni competizione è stato sempre in cima alla mia to-to-list. Anche se non mi sono allenato per i 50m farfalla, ho la sensazione che sorprenderò me stesso con un tempo al di sotto dei 23.5, spero. Sono più fiducioso nella mia gara nei 100m, a questo punto, e il mio obiettivo è quello di nuotare sotto ai 52, mi auguro intorno al 51,6 ". Per quanto riguarda i suoi preparativi olimpici, le cose stanno andando bene. “Sono molto soddisfatto della mia forma attuale a due mesi e mezzo dalle Olimpiadi. In palestra sto sollevando più pesi che mai e in piscina sto nuotando più forte di quanto facessi prima delle Olimpiadi del 2008". E, nonostante i suoi problemi di infortuni nel corso degli ultimi anni, è ancora ambizioso quando si tratta di Olimpiadi: “L'obiettivo finale per me sarebbe vincere una medaglia olimpica. Dopo aver affrontato una operazione chirurgica nel luglio del 2010, c’è stato un lungo e sfortunato ritorno nel mondo competitivo del nuoto. I medici mi avevano detto che non avrei mai raggiunto il livello di forma fisica di un tempo, ma sento di aver sfidato le aspettative. Sarebbe un onore vincere una medaglia olimpica, dopo un’operazione del genere! ".

Grande ritorno agli Europei per Alessia Filippi, campionessa del Mondo nei 1500m sl e argento olimpico negli 800m sl, che si dichiara “pronta e preparata” a gareggiare nei 200m dorso e negli 800m stile libero. In merito al suo piano di allenamento afferma che “gli Europei rappresentano una tappa di passaggio molto importante prima delle Olimpiadi”. Nel 2008, proprio durante gli Europei di Eindhoven, Alessia ottenne una medaglia d’oro negli 800m stile libero, che gli valse come pass per i Giochi di Pechino in cui ottenne una meritatissima medaglia d’argento. “Ripartire da un Europeo ha un significato importante per me. Speriamo mi porti fortuna come in passato! Sono davvero felice e non vedo l’ora di dare il meglio di me in vasca”.


Gli altri nuotatori dell’Elite Team che, da programma, nuoteranno a Debrecen comprendono il campione in carica nei 100m stile libero Alain Bernard (Francia), e l’argento 2010 nei 100m dorso Jérémy Stravius (Francia).